Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)Español(Spanish Formal International)
Facebook rss 2.0
 
 
 
 

News

CENTRATA LA PRIMA VITTORIA

E-mail Stampa PDF

CHECA ED IL TEAM ALTHEA RACING CENTRANO LA PRIMA VITTORIA DEL CAMPIONATO SBK 2012 OGGI A PHILLIP ISLAND!
Phillip Island (Australia), domenica 26 febbraio 2012: si sono svolte oggi le prime due gare del campionato Mondiale Superbike 2012 sul circuito di Phillip Island e per Carlos Checa ed il team Althea Racing e’ stata una giornata dalle alterne fortune; dopo una caduta nella prima manche, Carlos ha dominato la seconda gara per vincerla in sella alla sua Ducati 1198 con quasi sei secondi di vantaggio!
Una buona prestazione anche per il ‘rookie’ del team, Davide Giugliano, che ha guadagnato i suoi primi punti in campionato, chiudendo le due manche in nona e tredicesima posizione rispettivamente.
Gara 1 - Checa, partendo dalla terza posizione in griglia, si trovava gia’ secondo dopo le prime curve, alle spalle di Sykes. Il giro successivo ha potuto sorpassare il pilota Kawasaki per prendere il comando della gara. Purtroppo non ha avuto la possibilita’ di concludere quella che sarebbe stata una bella gara a causa di un brutto incidente al sesto giro; Carlos ha perso il posteriore della sua Ducati 1198, ed è stato catapultato in aria per un classico highside che lo ha gettato in terra. Nessuna conseguenza fisica per Checa che però non ha potuto riprendere la gara. Il suo compagno di squadra Giugliano e’ partito bene dal 14ma posizione, mantenendola per tutto il primo giro. Dopo qualche giro e’ riuscito a trovare un buon ritmo, scavalcando un paio di piloti per posizionarsi decimo nel corso del settimo giro. Da quella posizione ha dato la caccia a Camier e a Fabrizio che erano davanti a lui. A cinque giri dalla fine ha passato Camier, scavalcando anche Aoyama nella fase finale per transitare sotto la bandiera a scacchi in nona posizione e conquistando così i suoi primi punti nel campionato 2012.
Gara 2 - Dalla terza posizione, Carlos era di nuovo secondo dopo le prime curve. Ha battagliato per il comando con Sykes e Rea, riuscendo a prendere il comando al quarto giro. Due giri dopo ha registrato il giro piu’ veloce della gara (1’32.8). A meta’ della manchea Checa aveva un vantaggio di quasi tre secondi su Rea, secondo. Negli ultimi giri Carlos ha lavorato per incrementare il gap ed assicurarsi cosi’ la sua prima vittoria della stagione 2012! Carlos ha tagliato il traguardo in prima posizione, 5.7 secondi davanti a Biaggi, secondo. 
Giugliano e’ partito molto forte questa volta, trovandosi ottavo alla fine del primo giro. Ha mantenuto la sua posizione, seguendo da vicino Melandri per la prima meta’ della gara. Purtroppo, dopo essere stato nei primi dieci per quasi tutta la gara, ha poi sofferto per un problema all’avanbraccio braccio sinistro. Per questo motivo ha sfortunatamente perso qualche posizione, chiudendo in tredicesima posizione e guadagnando comunque 3 punti importanti per la sua classifica.
Grazie alla vittoria di oggi, Checa si trova quarto nella classifica generale con 25 punti mentre i 10 punti di Giugliano lo posizionano 12mo alla fine di questo primo round del campionato. La Ducati, avendo guardagnato 41 punti oggi, e’ in seconda posizione nella classifica costruttori.
Carlos Checa:
“In gara uno ho fatto la più brutta caduta da quando corro con la Ducati. Ero sotto pressione ed ho cercato di forzare un poco troppo. E' difficilissimo trovare il limite esatto della moto, della pista e anche di me stesso. Oggi ho superato quel limite e sono caduto. Però la squadra ha fatto un lavoro fantastico ed ha preparato una moto che mi ha consentito di vincere gara due. Nella seconda manche, sono partito forte e quando ho visto che Max era uscito di pista ho spinto al massimo per andare in testa e vincere la gara. Biaggi ha recuperato moltissimo, ma io sono riuscito a mantenere un buon ritmo ed ho portato a casa una vittoria molto importante per me e per la squadra”.
Davide Giugliano: “In gara 1 abbiamo fatto esperienza e non sapevo veramente cosa mi attendeva in gara. E’ andato benino ed abbiamo messo tutto a punto per fare una seconda manche all’attacco. In gara 2 sono partito molto forte, ed ero li’ con i primi. Ho cominciato a passare quelli un po’ piu’ lenti di me ed ero all’incirca in settima posizione. Ho pensato di fare una gara dietro a Melandri e ad Haslam per non caricare troppo le gomme ma purtroppo, a cinque giri dalla fine, ho avuto un problema all’avambraccio sinistro. Mi faceva molto male e ho dovuto mollare nell’ultima fase. Davvero un peccato perche’ se non fosse stato per quello, avrei potuto finire nel gruppo dei primi e non sarebbe stato male! Devo risolvere questo problema fisico in tempo per Imola, dove sono sicuro di poter andare molto meglio”.

Genesio Bevilacqua, General Manager di Althea Racing: “Dopo la caduta di gara 1, eravamo tutti preoccupati per i possibili danni fisici a Checa, ma fortunatamente Carlos non si e’ fatto male ed era in grado di concentrarsi per la seconda manche. Siamo un poco preoccuparti in quanto abbiamo capito che ci sono piloti che riescono a partire dall’ultima posizione per chiudere al secondo posto, mentre noi siamo penalizzati con sei chili in piu’. Sara’ molto difficile superare questa difficolta’ in questa stagione, anche con un pilota come Carlos che è un vero campione. Per quanto riguarda Davide, dopo la prima gara di ‘apprendistato’, ha potuto dimostrare il suo potenziale nella seconda manche. Stiamo verificando il problema fisico che ha avuto nell’ultima fase ed ovviamente e’ una cosa che ci preoccupa e che dobbiamo risolvere. Voglio sottolineare che la sua e’ stata una gara di altissimo livello, corso insieme a grandi piloti come Melandri e Haslam. Risolti i problemi fisici, potremo essere protagonisti anche con Davide”.

BMW MOTORRAD ITALIA GOLDBET SBK TEAM

E-mail Stampa PDF

BMW MOTORRAD ITALIA GOLDBET SBK TEAM - PHILLIP ISLAND - PRACTICE DAY 1

Il BMW Motorrad Italia GoldBet Superbike Team ha completato la prima giornata di prove sulla pista di Phillip Island, che ospita questo fine settimana il round d'esordio della stagione 2012 World Superbike. I piloti Michel Fabrizio ed Ayrton Badovini hanno ottenuto rispettivamente la nona e la tredicesima posizione al termine del turno di prove libere della mattinata, mentre nella sessione di qualifiche pomeridiana hanno concluso al decimo ed al diciottesimo posto finale.

Il team si è concentrato prevalentemente sulla messa a punto della BMW S 1000 RR in ottica di gara e sul test del nuovo pneumatico posteriore (mescola B) Pirelli messo a disposizione dei piloti per la prima volta nella giornata odierna. Michel Fabrizio ha portato avanti con buoni riscontri il lavoro di set-up ed è riuscito a migliorare i propri riferimenti cronometrici nella sessione di qualifiche del pomeriggio, disputata con temperature molto elevate (27°C nell'aria, 53° sull'asfalto).

Qualche difficoltà in più invece per Ayrton Badovini il quale, nel turno di qualifiche, è stato rallentato da alcuni piloti in pista nel suo giro lanciato. Questo non ha permesso al pilota di risalire in classifica nel finale di turno, concluso al diciottesimo posto.

Serafino Foti, Direttore Sportivo BMW Motorrad Italia GoldBet SBK Team, ha dichiarato: "E' stato un turno di prove positivo a metà. Michel ha lavorato bene ed ha concluso con un piazzamento abbastanza positivo. Non siamo certo contenti del decimo posto ma le cose sembrano comunque andare nel verso giusto. Ayrton al contrario è un po' più in difficoltà, in quanto ha una mancanza di feeling all'anteriore. Cercheremo di ovviare a questo inconveniente per fare in modo che lui possa risalire in classifica già a partire da domani".

Michel Fabrizio #84 - FP1 9° (1'32.790) - QP1 10° (1'32.609)

"Oggi è andata abbastanza bene, stiamo ancora lavorando sulla messa a punto della moto. Abbiamo qualche problema di grip all'inizio con gomma nuova. Dopo qualche giro il comportamento del pneumatico migliora sensibilmente, ma in ottica gara dobbiamo cercare una soluzione adeguata per non perdere terreno dai primi alla partenza. Sono soddisfatto invece della nuova copertura anteriore utilizzata, con la quale ho trovato un ottimo feeling."

Ayrton Badovini #86 - FP1 13° (1'33.029) - QP1 18° (1'33.136)

"Non mi posso ritenere soddisfatto, in quanto ho una mancanza di feeling all'anteriore e non sono riuscito ad essere veloce quanto avrei voluto. Inoltre nel mio giro lanciato, questo pomeriggio, sono stato rallentato da alcuni avvesari in pista. L'ideal time infatti è in linea con quello dei miei compagni di marca. Bisogna lavorare per trovare il giusto feeling. Domani mattina avrò a disposizione un pneumatico in più e le temperature saranno più fresche, sono sicuro che tutto ciò aiuterà".

Presentazione Team Grillini a Philip Island

E-mail Stampa PDF

Il Team Grillini e' stato presentato oggi a Phillip Island, Australia. Il Team Manager con i tecnici e il pilota Mark Aitchison hanno posato nella splendida cornice del circuito australiano dove domenica si disputera' la prima gara del campionato mondiale SBK. Da domani le prove ufficiali.

Checa al comando, bene Biaggi e Melandri

E-mail Stampa PDF

I primi test ufficiali della Superbike a Phillip Island (dove domenica si aprirà il campionato 2012) hanno visto primeggiare Carlos Checa, iridato 2011 della Ducati. Il pilota spagnolo che era stato il più veloce anche nei test della scorsa settimana ha infatti fermato il cronometro sul tempo di 1’31.947, (la mattina).

Molto bene Max Biaggi (Aprilia RSV4 Factory) e Marco Melandri (BMW S1000 RR) che nel pomeriggio si sono avvicinati allo spagnolo fermando il cronometro rispettivamente sull’1’32.132 e 1’32.232. In particolare il pilota romano dell’Aprilia ha inanellato una serie di giri veloci che gli dovrebbero permettere di essere protagonista in una pista sempre ostica all’Aprila.

Melandri dal canto suo ha portato molto avanti la BMW, che forse sarà orfana di Leon Haslam, caduto e che si è fratturato il malleolo tibiale della gamba destra. Il pilota inglese è stato operato all’ospedale di Dandenong (dove gli è stata applicata una vite) e spera in un recupero record.

Bene anche Jonathan Rea, in sella alla Honda CBR1000RR. Il pilota di Ballymena precede il sopracitato Haslam, la Kawasaki dell’ottimo Tom Sykes, il francese Guintoli e Niccolò Canepa, in sella alla Ducati 1098R. Chiudono la Top Ten Smrz e Lascorz che precede la Suzuki di Leon Camier.

Gli altri piloti italiani sono Michel Fabrizio 12esimo, Davide Giugliano 14esimo, Lorenzo Zanetti 16esimo, Ayrton Badovini 19esimo e Raffaele De Rosa 21esimo.

Test ufficiali Superbike Phillip Island Day 1 – I tempi

1 7 Checa C. (ESP) Ducati 1098R 1’31.947
2 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 1’32.132
3 33 Melandri M. (ITA) BMW S1000 RR 1’32.232
4 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 1’32.379
5 91 Haslam L. (GBR) BMW S1000 RR 1’32.397
6 66 Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX-10R 1’32.465
7 50 Guintoli S. (FRA) Ducati 1098R 1’32.768
8 59 Canepa N. (ITA) Ducati 1098R 1’32.836
9 96 Smrz J. (CZE) Ducati 1098R 1’32.848
10 17 Lascorz J. (ESP) Kawasaki ZX-10R 1’33.005
11 2 Camier L. (GBR) Suzuki GSX-R1000 1’33.104
12 84 Fabrizio M. (ITA) BMW S1000 RR 1’33.141
13 121 Berger M. (FRA) Ducati 1098R 1’33.246
14 34 Giugliano D. (ITA) Ducati 1098R 1’33.366
15 4 Aoyama H. (JPN) Honda CBR1000RR 1’33.479
16 87 Zanetti L. (ITA) Ducati 1098R 1’33.566
17 67 Staring B. (AUS) Kawasaki ZX-10R 1’33.704
18 44 Salom D. (ESP) Kawasaki ZX-10R 1’33.812
19 86 Badovini A. (ITA) BMW S1000 RR 1’34.234
20 19 Davies C. (GBR) Aprilia RSV4 Factory 1’34.303
21 35 De Rosa R. (ITA) Honda CBR1000RR 1’34.400
22 25 Brookes J. (AUS) Suzuki GSX-R1000 1’34.667
23 18 Aitchison M. (AUS) BMW S1000 RR 1’35.223

TERMINATI POSITIVAMENTE I TEST DI VALENCIA

E-mail Stampa PDF

TERMINATI POSITIVAMENTE I TEST DI VALENCIA PER IL TEAM GRESINI MOTO2 E MOTO3

Ultima giornata all’insegna del bel tempo malgrado le basse temperature di aria e asfalto. Molto il lavoro svolto dai due piloti del Team Moto2 Gino Rea e Rattapark Wilairot concentrati sulla messa a punto dell’assetto e delle nuove sospensioni Showa ma vittime entrambi di due cadute fuoriprogramma. 
Ottima la prestazione dell’inglese che ha ulteriormente messo in mostra il suo potenziale e positivo il feeling trovato dal pilota thailandese Wilairot con la versione 2012 della Moriwaki. Gino Rea ha percorso complessivamente 48 giri facendo segnare come miglior tempodi giornata 1’ 36” 4, mentre Rattapark Wilairot ha fermato il cronometro a 1’ 37” 8 inanellando in totale 54 giri. 
Ancora una giornata positiva per il giovanissimo Niccolò Antonelli in sella alla Honda Moto3. La sua fase di apprendimento e di confidenza con la moto procede a grandi passi migliorandosi costantemente giro dopo giro. Miglior tempo di giornata 1’ 43” 20 e 68 i giri percorsi. Prossimo appuntamento con i test di inizio stagione a Jerez la settimana prossima dove il Team Gresini sarà ancora presente con Gino Rea e Rattapark Wilairot nella Moto2 e Niccolò Antonelli nella Moto3.

BRADL FINISCE 11° LA SUA PRIMA USCITA IN SELLA ALLA RCV

E-mail Stampa PDF

Sepang, 2 Feb: ultimo giorno di test per i Team ed i piloti della MotoGP che hanno continuato lo sviluppo dei nuovi prototipi 1000cc lungo i 5548km del tracciato di Sepang con Stoner che fa registrare il migliore tempo dei 3 giorni in 1’59.607. Il pilota del Team LCR Honda Stefan Bradl ha continuato il suo programma di lavoro aumentando la confidenza in sella alla RC213V giro dopo giro. Il 22enne affiancato dal suo staff tecnico ha completato altri 38 giri fermando il cronometro in 2’01.894.

Il paddock della MotoGP sarà di nuovo in pista proprio a Sepang alla fine del mese per un’altra sessione di test di 3 giorni in preparazione alla stagione 2012.


Stefan – 2’01.894:
Considerando il lavoro complessivo dei 3 giorni posso dirmi soddisfatto della mia prima performance in sella a questa moto. Ogni giorno abbiamo fatto delle piccole modifiche per adattare il mio stile di guida e adesso sono a mio agio. Abbiamo anche raccolto molti dati che ci serviranno per la prossima sessione di test qui alla fine del mese: c’è ancora molto lavoro da fare ma torno a casa con un feedback molto positivo. Ci tengo a ringraziare Lucio, i ragazzi e i tecnici HRC per il supporto che mi hanno dato negli ultimi 3 giorni”.

BAUTISTA CONCLUDE POSITIVAMENTE I TEST DI SEPANG

E-mail Stampa PDF

BAUTISTA CONCLUDE POSITIVAMENTE I TEST DI SEPANG

La prima presa di contatto, con la Honda RC213V, sulla pista malese di Sepang è stata soddisfacente per il pilota spagnolo del Team San Carlo Honda Gresini. Giorno dopo giorno il feeling con la 1000 della Honda è migliorato ed al termine le prospettive per i prossimi test di fine febbraio, sempre sulla pista malese, sia per Alvaro Bautista che per il Team, sono estremamente incoraggianti. Nella terza ed ultima e conclusiva giornata i giri percorsi sono stati 34 con un riscontro cronometrico di 2’ 01” 384 prima che nuvoloni neri scatenassero sul circuito un vero e proprio diluvio interronpendo anticipatamente la fine delle prove.

 

 

Alvaro Bautista (2’ 01” 384 – 34 giri) “E’ finito il primo test e la valutazione di questi tre giorni ritengo sia positiva. Anche oggi ho fatto un ulteriore passo avanti migliorandomi soprattutto nel ritmo. Abbiamo lavorato molto bene e la prima presa di contatto con la RC213V è stato particolarmente buona. Adesso, prima del prossimo test di fine mese sempre qui a Sepang, ho un po’ di tempo per riflettere e ragionare su tutte le numerosissime informazioni acquisite in questi tre giorni. Dobbiamo collocarle tutte al posto giusto ed essere pronti per le prossime tre giornate di test malesi. Sono contento, soddisfatto e sono molto fiducioso per il futuro. Le sinergie con i ragazzi del team e la Honda sono splendide e questo ci consentirà di ottenere risultati positivi. Per ultimo devo dire che la cosa che più mi ha impressionato della RC213V è sicuramente l’elettronica e la sua gestione che ti permette di guidare linearmente e progressivamente con facilità la incredibile potenza della 1000.”

Presentatala squadra 2012

E-mail Stampa PDF

ALTHEA RACING PRESENTA UFFICIALMENTE LA SUA SQUADRA SUPERBIKE 2012

Civita Castellana (Italia), mercoledi’ 1 febbraio 2012: oggi pomeriggio, presso la sua sede di Civita Castellana, il team Althea Racing ha presentato ufficialmente la sua squadra Superbike 2012 alla presenza di sponsor e rappresentanti della stampa.

 

Alla fine di questo mese i campioni mondiali SBK 2011 torneranno in pista per il primo round del campionato 2012 ma prima di iniziare questo viaggio, lungo ed inevitabilmente impegnativo, il team manager Genesio Bevilacqua, i piloti Carlos Checa e Davide Giugliano e gli altri componenti della squadra hanno assistito al lancio ufficiale della stagione, svelando anche la nuova livrea delle Ducati 1198 dei due piloti.

 

Sponsor importanti, inclusi i rappresentanti di Unibat, TIM e SNAI – che saranno i partner principali del team nel 2012 - hanno partecipato ad un pranzo seguito dalla presentazione formale, durante la quale i piloti ed i membri del team hanno parlato delle loro aspettative per la stagione che sta per iniziare. Da notare la presenza di alcuni ospiti speciali come Paolo Flammini, CEO di Infront Motor Sports, Paolo Ciabatti, General Manager di Infront Motor Sports, ed Ernesto Marinelli, Direttore del Progetto SBK per Ducati.

 

L’evento e’ stato seguito da rappresentanti mediatici sia nazionali che internazionali. Gli ospiti hanno anche avuto l’opportunita’ di vedere la collezione privata di moto di Genesio Bevilacqua, visto che l’incontro è avvenuto proprio nei locali che ospitano la prestigiosa collezione.

 

Genesio Bevilacqua, General Manager di Althea Racing, ha dichiarato:

Sono molto contento di poter presentare ufficialmente il nostro team 2012. Sono confermati come piloti sia il campione SBK Carlos Checa che Davide Giugliano, la nuova speranza di motociclismo italiano. Ringraziamo tutti i nostri sponsor che hanno reso possibile quest’avventura, in particolare Unibat, Snai e TIM. Partiamo con aspettative molto alte, essendo campioni in carica sia in Superbike che in Superstock. Sappiamo che non e’ un compito facile perche’ la concorrenza e’ comunque molto agguerrita, quello che dobbiamo fare e’ ripetere le prestazioni incredibili della scorsa stagione, sapendo di poter contare sull'organico del team, fatto da uomini che hanno acquisito sul campo ancora piu’ esperienza. Su questo contiamo per fare ancora meglio dell’anno scorso”.

 

Carlos Checa, il vincitore del campionato 2011, e’ consapevole del fatto che la sfida sara’ ancora piu’ difficile quest’anno ma e’ comunque molto entusiasta di tornare in pista: “Preferisco non dire tanto, anche perche’ e’ impossible fare previsioni nel mondo delle corse! Sappiamo pero’ che sara’ una bella sfida questa stagione, ci sara’ una concorrenza piu’ forte che mai e noi lotteremo con la stesso moto del 2011. Detto questo, sono molto fiducioso e non vedo l’ora di tornare in pista con la mia squadra. Posso affermare che faremo di tutto per difendere il nostro titolo”.

 

Avendo dimostrato tutto il suo potenziale vincendo la Coppa FIM Superstock 1000 con Althea Racing nel 2011, Davide Giugliano fa un passo molto importante quest’anno e non vede l’ora di battagliare nella categoria Superbike: “Spero di poter fare subito bene. Ho la moto campione del mondo e adesso faccio parte del team campione del mondo e quindi non ho tante scuse! Devo lavorare subito duro ed imparare molto in fretta per poter cominciare a ottenere presto dei buoni risultati”.

 

Il team Althea Racing partirà la prossima settimana per Phillip Island, Australia, dove effettuerà le ultime sessioni di prova prima dell’evento di apertura, che avra’ luogo sullo stesso circuito australiano nel weekend del 24-25-26 Febbraio.

PRIMA GIORNATA DI BAUTISTA

E-mail Stampa PDF

PRIMA GIORNATA DI BAUTISTA A SEPANG IN SELLA ALLA HONDA RC213V

La stagione 2012 della MotoGP è ufficialmente decollata con la prima giornata di test sul circuito di Sepang dove si respirava un’atmosfera alquanto malinconica per i tristi fatti di ottobre. Il ricordo di Simoncelli è ancora vivo nel cuore di tutti e lo rimarrà per molto tempo ancora. Poco prima di mezzogiorno Alvaro Bautista ha fatto il suo ingresso in pista alla guida della Honda RC213V. Una prima presa di contatto che è risultata positiva giro dopo giro. A fine giornata i giri percorsi sono stati 45 ed il riscontro cronometrico è stato decisamente incoraggiante. Favorevoli anche le impressioni di guida del pilota spagnolo che ha subito trovato un buon feeling con la Honda RC213V.
Alvaro Bautista (2’ 02” 869 – 45 giri) “E’ stata la prima giornata alla guida della RC213V e sono molto contento perché già dal primo giro mi sono sentito bene in sella alla 1000. Chiaramente dopo quasi tre mesi di assenza dalle piste non è facile risalire in moto perchè corpo e mente devono risettarsi e ritrovare il ritmo. Abbiamo lavorato con l’obiettivo di adattare questa nuova moto al mio stile di guida ed ho cercato di trovare la giusta confidenza senza pormi come traguardo del primo giorno il tempo sul giro. Sono soddisfatto perché con la squadra mi sto trovando molto bene e tutti si impegnano moltissimo. Nei due prossimi gironi lavoreremo sulla ciclistica e l’elettronica e sono decisamente fiducioso perché senza forzare non sono lontano dai tempi dei primi.”

L'OMAGGIO DEL NAPOLI A MARCO SIMONCELLI

E-mail Stampa PDF

L'OMAGGIO DEL NAPOLI A MARCO SIMONCELLI

Il Napoli, questa sera, nel corso del posticipo di Campionato contro il Bologna, ha reso omaggio a Simoncelli pochi giorni prima del 20 Gennaio ricorrenza del suo 25° compleanno.

Grazie al rapporto di sponsorizzazione che lega San Carlo sia alla squadra partenopea che al team di Fausto Gresini, Aurelio De Laurentis ha invitato i genitori del Sic e Fausto Gresini, ad assistere alla partita Napoli contro il Bologna insieme al Presidente dell'azienda milanese Alberto Vitaloni e alla Vicepresidente Susanna Vitaloni. Una partita dedicata al grande campione scomparso ed un simpatico omaggio dei giocatori del Napoli che poco prima del calcio d'inizio hanno regalato a Paolo e Rossella Simoncelli la maglia della squadra partenopea col nome di Marco e gli autografi di tutti i giocatori con la calda ovazione di tutto il pubblico presente allo Stadio S.Paolo.

Pagina 8 di 10