Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)Español(Spanish Formal International)
Facebook rss 2.0
 
 
 
 

Noticias

PBR E TEAM GRESINI 2017

Correo electrónico Imprimir PDF

Team Gresini Racing MotoGP 2017 e PBR Sprockets ancora insieme nel mondiale 2017

CRUTCHLOW TRIONFA NEL GP DI PHILLIP ISLAND

Correo electrónico Imprimir PDF

Cal Crutchlow conquista la sua seconda vittoria in carriera sul tracciato di Phillip Islanda davanti a Rossi con un distacco di oltre quattro secondi. Il portacolori del Team LCR Honda è scattato dalla seconda posizione in griglia azzardando la gomma anteriore dura in sella alla sua RCV marchiata GIVI. Dopo la caduta di Marquez (che ha optato per la stessa gomma) che stazionava in prima posizione Crutchlow ha gestito al meglio la testa della gara e l’usura delle gomme relegando Rossi al secondo posto. Il 30enne di Coventry diventa così il primo pilota Britannico a vincere il GP Australiano ed è inoltre il pilota Britannico che ha ottenuto più vittorie in una stagione nella classe regina scavalcando Barry Sheene. I 25 punti della vittoria odierna rafforzano il suo titolo di Miglior Pilota Privato del Campionato. Prossimo appuntamento per il Team LCR Honda sulla pista malese di Sepang dove Cal potrà godersi la vittoria insieme alla moglie Lucy e alla figlia Willow.

#35 Cal Crutchlow – 1st 

“Quando ho visto Marc cadere davanti a me ho iniziato ad avere paura e in quella curva ho cercato di staccare con moderazione per evitare il peggio. Conosco bene quella curva perchè ci sono caduto due anni fa mentre ero in seconda posizione quindi era fondamentale non strafare. Sono sicuro che sarei riuscito a prendere Marc oggi perchè avevo un buon passo ma dopo la sua caduta sono rimasto concentrato senza spingere troppo. Ancora una volta devo ringraziare il Team e la Honda per lo straordinario lavoro che hanno fatto questo weekend. Mi spiace che Lucy e mia figlia Willow non siano qui a festeggiare con me oggi ma sono in volo in questo momento per raggiungermi a Sepang e non vedo l’ora di condividere questo momento straordinario anche con loro”.

SENSAZIONALE SECONDO POSTO PER CAL CRUTCHLOW AL SACHSENRING

Correo electrónico Imprimir PDF

SENSAZIONALE SECONDO POSTO PER CAL CRUTCHLOW AL SACHSENRING

Cal Crutchlow realizza il primo podio della stagione dopo una brillante rimonta verso il secondo posto, nonostante le difficili condizioni meteo che hanno caratterizzato la gara del Sachsenring, in Germania. Il portacolori LCR Honda ha dimostrato di essere veloce in tutte le condizioni nel corso del weekend, ma è dovuto partire dal 13° posto dello schieramento in seguito ad un turno di qualifiche problematico.

Il Britannico ha recuperato terreno sotto la pioggia, su una pista umida e insidiosa ed avendo scelto una gomma anteriore dura, ha impiegato un po’ di tempo per impostare il proprio ritmo. Quando l’asfalto ha iniziato ad asciugarsi, Cruthclow ha iniziato a farsi strada nel gruppo, e mentre gli altri piloti iniziavo a cambiare moto, il Britannico stazionava in terza posizione.
A sette giri dal traguardo Crutchlow ha infine deciso di entrare in pit-lane per salire in sella alla seconda moto, preparata con gomme slick, ed è tornato in pista in quinta posizione. Dopo aver battagliato con Andrea Dovizioso è riuscito velocemente a risalire in terza posizione, prima di superare il compatriota Scott Redding ad un giro dal termine. Ha infine superato il traguardo in seconda posizione, mettendo a segno il proprio miglior risultato con i colori LCR, assaggiando lo champagne sul podio per la prima volta nel 2016.

#35 Cal Crutchlow – 2°

“L’inizio è stato molto difficile, ma abbiamo fatto del nostro meglio come sempre. Credo di essere uno dei più competitivi in queste condizioni, e sono stato un dei più forti per tutto il weekend, dovevo solo mantenere il passo in gara, ed è ciò che ho fatto.”
“Sarei dovuto entrare prima in pit-lane ma non ho visto la mia tabella, quindi sono rientrato insieme a Rossi e Dovizioso che erano in testa. Potevo decidere se spingere per il podio o restare con i leader, ed ho scelto questa seconda opzione”.
“Non vedo l’ora di festeggiare con il Team stasera, ce lo meritiamo tutti e possiamo affrontare la pausa estiva con un fantastico ricordo della gara. Questo weekend mi è mancata molto mia moglie Lucy: è la seconda gara che salta in 9 anni, ma partorirà poco prima del GP d’Austria e sinceramente non vedo l’ora!”.

PODIO1707.JPG

Nuove Corone Temperate

Correo electrónico Imprimir PDF

Corone PBR in Acciaio C45 con Tempera Induzione.
Tutti gli articoli per le moto più vendute nelle rapportature originali con il suo kit specifico (si può vedere anche nell'area riservata B2B nella categoria - Kit stradali - KIT CORONE TEMPERATE)
Sono di colore nero zincato con marcatura speciale al laser.

Corone Temperate.jpg

SPLENDIDO PRIMO PODIO PER DI GIANNANTONIO, SECONDO AL MUGELLO

Correo electrónico Imprimir PDF

SPLENDIDO PRIMO PODIO PER DI GIANNANTONIO, SECONDO AL MUGELLO. BASTIANINI LOTTA E CHIUDE 12°

Il pilota del Gresini Racing Team Moto3 Fabio Di Giannantonio ha portato a termine un fantastico fine settimana oggi al Mugello correndo una gara incredibile che lo ha portato sul secondo gradino del podio a soli 38 millesimi dalla vittoria. Alla sua settima gara nel Mondiale Moto3, il diciassettenne esordiente romano ha così stupito tutti conquistando proprio nel Gran Premio di casa il suo primo piazzamento podio.
Di Giannantonio ha corso una gara tutta all’attacco, battagliando ad ogni giro nel folto gruppo di testa: portatosi dapprima in sesta posizione al quinto giro, “Diggia” ha anche comandato la corsa per un breve frangente al sesto e al decimo passaggio. All’ultimo giro Fabio è stato nuovamente molto efficace alla importante staccata della prima curva, rimanendo così nelle primissime posizioni, ed è stato molto bravo a mantenere la quarta posizione nel momento di immettersi nel lungo rettilineo di arrivo per giocarsi la volata finale, nella quale ha strappato un meritatissimo secondo posto a un soffio dal vincitore, il sudafricano Brad Binder.
Il compagno di squadra di Di Giannantonio, Enea Bastianini, al rientro dopo la frattura al polso destro che lo aveva costretto ai box nel Gran Premio di Francia a Le Mans, ha tagliato il traguardo in dodicesima posizione. Anche il diciottenne riminese ha lottato con grinta nel gruppo di testa, rimanendo però più attardato non riuscendo ad essere efficace come avrebbe voluto nella importante staccata in fondo al rettilineo.
FABIO DI GIANNANTONIO (2°)
“Ancora stento a crederci! Correre nel Mondiale è sempre stato un mio sogno, sin da bambino, per cui salire per la prima volta sul podio proprio qui al Mugello, nella gara di casa, è qualcosa di incredibile! È stata una gara bellissima, nella quale ci siamo dati battaglia sin dall’inizio: al via sono partito abbastanza bene, dopodiché ritrovatomi nel gruppo di testa ho cercato di rimanere calmo per qualche giro. A un certo punto, però, ho recuperato diverse posizioni e mi son detto che avrei anche potuto fare un giro davanti a tutti, così alla staccata della prima curva mi sono portato in testa. Da quel momento è stata una battaglia continua, infatti porto anche qualche segno sulla tuta, ma è stato molto divertente: grazie al gioco delle scie arrivavamo tutti molto veloci alla staccata in fondo al rettilineo e di conseguenza non era facile fermare la moto; all’ultimo giro infatti sono arrivato un po’ lungo, riuscendo comunque a rimediare e a non perdere troppo terreno. Alla fine, prima dell’ultima curva, ho dato il massimo per riuscire ad immettermi sul rettilineo d’arrivo in quarta posizione, perché sapevo che sarebbe stata una buona posizione per affrontare la volata. Ci sono riuscito e così è arrivato un fantastico secondo posto. Che figata!”.
FAUSTO GRESINI

“È stata una gara sofferta ma bellissima! Fabio ha raccolto un secondo posto meritatissimo che per tutti noi, qui al Mugello, ha un sapore speciale. Sono felice per lui e per tutta la squadra, che ha lavorato molto bene durante tutto il fine settimana, impegnandosi molto. Portare sul podio un giovane debuttante come il ‘Diggia’ dopo così poche gare, inoltre, è una grande soddisfazione. Anche Enea oggi ha dimostrato di essere tornato in buona forma, correndo una buona gara nonostante la recente frattura al polso, quindi confidiamo di poter stare molto presto là davanti con entrambi i nostri piloti!”.

Nuove corone Enduro

Correo electrónico Imprimir PDF

Nuove corone Acciaio PBR per Enduro e Cross gamma 2016 con alleggerimenti a controllo numerico CNC tutto rifinito a fresa

Buon Anno e Buon Lavoro

Correo electrónico Imprimir PDF

Buon Anno 2016 e Buon Lavoro a tutti i nostri clienti ed affezionati !!!
#PBR

EICMA 2015

Correo electrónico Imprimir PDF

Amici motociclisti e appassionati di moto. Vi aspettiamo a Milano dal 17 al 22 novembre al Padiglione 22 Stand N30.  A presto!!!

UN DETERMINATO BASTIANINI RACCOGLIE UN IMPORTANTE SECONDO POSTO A BRNO

Correo electrónico Imprimir PDF

Il Gran Premio della Repubblica Ceca disputato oggi a Brno ha visto ancora una volta un grande Enea Bastianini salire sul podio grazie a una gara corsa tutta all’attacco, conclusa al secondo posto: scattato dalla quindicesima casella, il diciassettenne riminese si è inserito subito nel gruppo di testa battagliando con Navarro, Fenati, Antonelli, Binder e Oliveira. A poco più di due giri dalla fine un contatto con un altro pilota nella serrata bagarre per la vittoria lo ha fatto scivolare al settimo posto: Enea è comunque riuscito a recuperare, senza però più la possibilità di giocarsi la vittoria, ottenuta da Niccolò Antonelli per soli 152 millesimi.

Il piazzamento ottenuto in Repubblica Ceca - quinto podio dell’anno - è importante soprattutto perché consente a Bastianini di recuperare altri 11 punti in classifica sul leader del mondiale Danny Kent, oggi settimo. Enea è salito a 154 punti, contro i 199 dell’inglese: ora sono quindi 45 i punti di distacco con sette gare ancora da disputare.

Gara decisamente sfortunata invece per l’altro pilota del Gresini Racing Team Moto3, Andrea Locatelli: il diciottenne di Selvino è stato coinvolto in una caduta dopo sole due curve, in seguito alla quale non è potuto più ripartire, nonostante la gara sia stata interrotta con bandiera rossa e in seguito disputata su una distanza ridotta a 12 giri. Nella caduta Locatelli ha fortunatamente rimediato soltanto una lieve contusione al gomito sinistro.


ENEA BASTIANINI (2°)

“Questa mattina abbiamo stravolto l’assetto per fare in modo che la moto mi desse più fiducia e ci siamo riusciti: sono contento del risultato ottenuto, ma lo sono anche perché siamo stati in grado di venire fuori da una situazione difficile vissuta durante le prove. La moto oggi non andava male, ma faticavo a tenere la corda alla curva 1 e in quel punto molti piloti mi superavano spesso, appoggiandosi anche a me, come ad esempio hanno fatto Navarro e Vazquez. Nel finale in quel punto a causa di un contatto ho perso terreno prezioso e ho dovuto rifarmi sotto, ma sappiamo che la bagarre è sempre molto serrata, siamo sempre in tanti piloti a lottare e può succedere. Pensavo che sarebbe stato difficile battere Kent oggi, invece abbiamo recuperato 11 punti in classifica e adesso Danny è più vicino: lui comunque è sempre molto veloce su tutte le piste e fa pochi errori, quindi non sarà facile stargli sempre davanti. Speriamo di continuare a ridurre il gap nelle prossime gare”.

FAUSTO GRESINI
“Enea oggi ha fatto un’altra bellissima gara, corsa tutta all’attacco e con grande determinazione. Fosse stato un po’ più vicino ad Antonelli nel finale avrebbe potuto giocarsi la vittoria, ma siamo comunque soddisfatti così, perché questo secondo posto ci consente di recuperare altri punti importanti in classifica su Kent. Un altro bel podio che ci dà la carica giusta per continuare a crederci e a lottare. Purtroppo Locatelli è stato molto sfortunato: è stato urtato da un altro pilota dopo poche curve e non c’è altro da dire. Ci dispiace e speriamo che possa rifarsi a Silverstone”.


STREPITOSA PRIMA VITTORIA IN MOTO2 PER SIMEON AL SACHSENRING

Correo electrónico Imprimir PDF

STREPITOSA PRIMA VITTORIA IN MOTO2 PER SIMEON AL SACHSENRING

Xavier Siméon ha conquistato nel Gran Premio di Germania disputato oggi sul circuito del Sachsenring la sua prima vittoria nel Campionato del Mondo Moto2, regalando anche il primo successo al Team Federal Oil Gresini Moto2. Scattato dalla prima fila con il secondo tempo il venticinquenne pilota belga ha corso una gara attenta, mantenendo nelle prime fasi la terza posizione dietro a Johann Zarco e a Franco Morbidelli, dopodiché ha superato l’italiano portandosi in seconda piazza, all’inseguimento del leader del mondiale. Raggiunto e superato Zarco a quattro giri dalla fine, Siméon ha mantenuto il comando fino al traguardo, che ha tagliato davanti al francese per 83 millesimi.
Grazie alla vittoria ottenuta in Germania, Siméon sale in sesta posizione in classifica generale con 84 punti.

Página 1 de 10